la “Vermut mania” la tradizione italiana incontra le tapas.

19 aprile 2017  •   La Squisiteria  •   0
Vermut

Vermut

la “Vermut mania” la tradizione italiana incontra le tapas.

 

Il Vermut o Vermouth  bevanda di origini Italiane, e più precisamente torinesi, trova ora in Spagna larga diffusione come aperitivo alla moda.

 

Fu inventato a Torino nel 1786 da Antonio Benedetto Carpano, ispiratosi ai vini a base di assenzio che a quell’epoca erano molto popolari in Germania, Francia e Gran Bretagna. Fin dalla sua nascita il Vermut fu un prodotto regale e aristocratico che divenne un vero e proprio status symbol nei primi del novecento. La sua notorietà si diffuse a tal punto che da un prodotto artigianale divenne ben presto realizzato su scala industriale, con la conseguente omologazione del gusto e relativo decremento della qualità. Oggi la sua fama è tornata in auge, le antiche aziende sono tornate a produrlo anche nelle migliori versioni, ed è interessante rilevare come in Catalogna e a Barcellona è diventato uno degli aperitivi che vanno per la maggiore, soprattutto se accompagnato da prelibate tapas a base di acciughine, jamon Serrano, patatas bravas o calamari fritti.

 

La legge italiana definisce Vermut o Vermouth una bevanda composta da almeno il 75% di vino dolcificato e aromatizzato con un’infusione alcolica composta da varie piante aromatiche, la cui principale è l’assenzio nelle varietà Pontico e Romano.

 

Il grado alcolico e il tenore zuccherino variano a secondo delle tipologie di prodotto: il Bianco, il Rosso e il Rosè devono contenere un grado alcolico non inferiore al 14,5% da disciplinare europeo del 2008; precedentemente il grado alcolico minimo era del 16% e oggi vi è una proposta di legge per farlo tornare a questa gradazione.

 

Nella produzione del Vermut non c’è nessun limite nell’utilizzo di vino rosso per la preparazione del vermut rosso che viene spesso preparato con vino bianco più aggiunta di caramello naturale.

 

Le varianti di vermut Dry ed extra dry hanno rispettivamente un grado di 16% e 15% con percentuale zuccherina del 5% e 3% e una aromaticità più floreale ed erbacea.

 

Le principali aziende produttrici sono Carpano, Cinzano, Cora, Gancia e Martini; vi segnaliamo anche il Vermut del Professore che è una joint venture  tra Carlo Quaglia, distillatore dal 1890 a Castelnuovo Don Bosco, Federico Ricatto e lo Speakeasy di Roma con il The Jerry Thomas Project.

Il Vermut è prodotto anche in Spagna,  Francia, Australia, a New York e in California ma noi preferiamo utilizzare i classici marchi italiani, nei loro prodotti artigianali.

 

Il vermut si beve soprattutto come aperitivo ed entra nella composizione di molti cocktail, e tra i più famosi citiamo il Martini, il Manhattan, l’Americano, il Palm beach, il Bobby Burns, Il Vodka Martini, il Red Kiss, il Woodstock e molti molti altri. il Vermut  può essere utilizzato anche per delle preparazioni culinarie sia tradizionali che creative, per delle rinfrescanti grattachecche e in gelateria.

La Vermut mania, la tradizione italiana incontra le Tapas.

Noi de la Squisiteria ve lo proponiamo in speciali angoli tematici molto colorati e creativi….chiamateci per maggiori informazioni

 

Marzia Occhioni

Vermut

Vermut

Vermut

Vermut

 

vermut

vermut

Vermut

Vermut